Bucarest
Bucarest

Qual è la moneta ufficiale?
È una città economica?
È sicura?
Come raggiungo il centro della città dall’aeroporto?
Oggi rispondo alle domande più comuni che precedono un viaggio a Bucarest, sperando di essere utile per l’organizzazione del vostro viaggio.

IN ROMANIA NON C'È L'EURO

Sebbene la Romania appartenga all’Unione Europea dal 2007, non fa parte della zona euro. La sua moneta è, infatti, il leu.
1 euro equivale a 4,56 lei, mentre 1 lei a 0,22 euro circa.
Nella maggior parte dei negozi non vengono accettati gli euro, perciò vi consiglio di scambiare pochi soldi appena arrivati in aeroporto (pochi perché il cambio è meno favorevole) e poi scambiare il resto in uno degli innumerevoli “exchange” disseminati per la città.
Oppure, dove possibile, di pagare direttamente con la carta di credito.

COME RAGGIUNGERE LA CITTÀ DALL'AEROPORTO

L’aeroporto internazionale di Bucarest è l’Henri Coanda, chiamato anche “Otopeni”.
Per raggiungere la città dall’aeroporto ci sono tre mezzi principali:
Il treno: ovvero la scelta meno consigliata.
Il taxi: davvero low cost (1,39 lei a km), soprattutto se paragonato ad altre capitali europee. Sebbene sia una scelta low cost, credo che il vantaggio si avverta maggiormente se si è almeno in tre a dividere la spesa.
L’autobus: il mezzo che abbiamo scelto e vi suggeriamo.
A differenza che in altre città, a Bucharest non esiste un pullman specifico per l’aeroporto, ma due autobus di linea che attraversano la città: il 780 e il 783.
Noi abbiamo preso il 783, che arriva fino al centro della città (Piata Universitate e Piata Unirii) e impiega dai 30 ai 60 minuti, in base al traffico.
Il biglietto costa solo 4,3 lei!

È UNA CITTÀ ECONOMICA

Bucarest è una meta veramente economica.
Come se non bastasse, anche raggiungerla costa sempre meno: la Ryanair sta applicando proprio in questi mesi delle tariffe decisamente vantaggiose (da Milano Bergamo si trovano anche biglietti da 2,99 euro) perciò vi consiglio di tenere d’occhio il loro sito ufficiale.
Io e Ignazio in poco meno di tre giorni abbiamo speso circa 150 euro in due (per volo, ostello, cibo ecc). Sembra assurdo, ma è così.
A parte l’aereo, la spesa maggiore è stata la cena presso Caru cu bere (di cui vi parlerò meglio in un altro post). Una cena comunque low cost considerando che in due abbiamo speso poco più di 20 euro per due piatti di carne mista, un piatto di polenta e due birre.

BUCAREST È SICURA?

Viaggiare significa anche entrare in contatto con nuove culture, abbattere le barriere e cancellare i pregiudizi.
Questo è vero in particolare per la Romania come per pochi altri stati europei.
Bucarest (sotto questo punto di vista) è una città come tante altre.
Probabilmente tre giorni sono troppo pochi per poter esprimere un giudizio veritiero al 100%, ma (a parte un piccolo episodio di sguardi insistenti) siamo stati assolutamente al sicuro per tutto il tempo.
Bisogna ovviamente prestare attenzione, ma non più che in una qualsiasi altra città.

Voi siete mai stati a Bucarest o nel resto della Romania? Cosa ne pensate?
Se avete delle domande, chiedete pure :)

post a comment