Torino dall’alto, il Turin Eye e l’importanza di affrontare le proprie paure

Non so esattamente cosa mi spinga a cercare il punto d’osservazione più alto di ogni città.
Forse per ammirare la città nella sua interezza o, quanto meno, il più possibile.
O più semplicemente perché amo guardare il mescolarsi delle architetture, come cupole settecentesche che sbucano fuori dai quartieri più umili.
Ed anche i panni stesi diventano parte di un’opera grandiosa, con pari dignità di chiese o costruzioni centenarie.

A Torino sono tanti i siti dai quali vedere la città dall’alto, ecco quelli che ho visitato:

COLLE SUPERGA

Superga è uno dei colli più alti di Torino, a circa 10 Km dal centro.
Ancor prima di partire, ero rimasta affascinata dalle foto trovate sul web. E avremmo davvero goduto di una delle viste più belle del capoluogo piemontese, se solo non ci fosse stata una fitta nebbia a renderlo impossibile.
Ma il viaggio non è stato vano: proprio in cima al colle, infatti, si trova l’omonima basilica, costruita nei primissimi anni del 700 su progetto dell’architetto Filippo Juvara.
Durante la nostra visita, la basilica risplendeva tra gli alberi quasi spogli e le mille sfumature d’arancio delle foglie autunnali ormai cadute.

DSC_0040
DSC_0049

COLLE DEI CAPPUCCINI

A pochissimi metri dal Po e dal centro della città sorge il colle dei Cappuccini, che prende il nome dalla chiesa Santa Maria al Monte, affidata ai cappuccini appunto.
Il colle dei Cappuccini di trova ad un’altitudine ben inferiore rispetto al Colle Superga, ciò ci ha consentito di ammirare la città sotto un cielo azzurro e limpido, da uno dei punti di osservazione, a mio parere, più romantici.
E mentre il fiume scorreva lento, anche la città si abbandonava ai tipici ritmi della domenica pomeriggio.

DSC_0126
DSC_0134

TURIN EYE

Durante il mio soggiorno a Torino ho pensato che difficilmente avrei trovato una vista della città più bella di quella del Colle dei Cappuccini, ma guardare la città letteralmente dall’alto, sopra una “mongolfiera”, è tutt’altra storia.
Salire su un pallone aerostatico a 150 metri di altezza potrebbe sembrare una cosa da nulla per chi non soffre di vertigini.
Salire su un pallone aerostatico a 150 metri fa parte di quelle cose della vita che voglio provare, anche con lo stomaco in subbuglio e i muscoli intorpiditi.
Con giudizio e consapevolezza, ognuno di noi dovrebbe affrontare i propri demoni e scoprire tutte le meraviglie che si trovano al di là della paura.
E così, proprio il giorno prima del mio compleanno, ho deciso di regalarmi una nuova esperienza e provare una delle attrazioni più belle e particolari di Torino: il Turin Eye.
Si tratta di una “mongolfiera” che, come dicevo, raggiunge i 150 metri d’altezza e consente di vedere dall’alto la città e tutti i suoi luoghi simbolo, come la Mole Antonelliana, piazza Castello e il fiume Po.

Dove: Piazza Borgo Dora 1, Giardino Cardinale Pellegrino
Potrete acquistare i biglietti direttamente sul posto o, per risparmiare, su Groupon.

DSC_0075
DSC_0104
DSC_0099

Non vedo l’ora di tornare a Torino per scoprire altri luoghi dai quale ammirare la città dall’alto. Voi quali conoscete?

Recommended Posts

Leave a Comment