Palermo dall'alto
Palermo dall'alto

Prendiamo aerei, treni ed autobus per esplorare il mondo, sogniamo mete esotiche e paradisiache, mangiamo cibi appartenenti a culture lontane, ma quanto conosciamo le città in cui viviamo?
Sebbene Palermo non sia letteralmente la mia città è come se lo fosse.
Così ho deciso di raccontarla, con degli articoli mensili, sia a chi intende visitarla per la prima volta che a chi la conosce bene e la vive ogni giorno.

Amo guardare le città dall’alto.
E proprio dall’alto voglio partire per raccontare la mia Palermo.

PALERMO DALL'ALTO:

TERRAZZE DELLA CATTEDRALE

Per anni ho guardato la cattedrale dai banchi del liceo.
Per anni ho trascorso le ricreazioni sui suoi muretti, ammirandone l’architettura.
Imponente e spettacolare.
Uno spettacolo a cui non ci si abitua mai,
una bellezza che ogni singola volta arriva dritta al cuore.
Salire sulla sua cupola è una scelta obbligata per chiunque, come me, ama guardare le città dall’alto.

CUPOLA DEL SANTISSIMO SALVATORE

Corso Vittorio, mattina, sole leggero, fiume di persone (per lo più studenti e turisti) percorrono la strada, spesso con il naso all’insù: questo è uno degli scenari che più amo della città. Tanto che spesso siedo in Cattedrale o a piazza Bologni semplicemente ad osservare.
Il punto migliore per godere di questo spettacolo è, a mio parere, la cupola del Santissimo Salvatore. Probabilmente il mio luogo preferito per osservare dall’alto la città e, in particolare, la via che da Porta Nuova scende verso Porta Felice e poi fino al mare.

Ho preso parte sia alla visita diurna che notturna della cupola e non saprei dire quale ho preferito.
Consiglio quindi, avendone la possibilità, di salire sia di giorno che di sera per vivere due esperienze simili, ma uniche allo stesso tempo.

TORRE DI SAN NICOLÒ DI BARI

Ho visitato la torre di San Nicolò di Bari in una giornata decisamente grigia.
Ma questo non è stato invalidante, anzi.
Credo abbia enfatizzato ancora di più le caratteristiche di un quartiere come Ballarò.

Osservare la città dai tetti della Cattedrale è senza dubbio un’esperienza imperdibile, ma altrettanto suggestivo è vedere (sia dalla torre di San Nicolò di Bari che dalla cupola di San Salvatore) la Cattedrale sovrastare i palazzi circostanti.

PORTA FELICE

Palermo è “tutta porto”: questo significa il suo nome. (E tutta cupole, aggiungo io.)
Proprio a pochi metri dal porto si trova Porta Felice, un altro luogo dal quale ammirare Palermo dall’alto.
Forse non è il punto più bello, ma di certo il più poetico: il più vicino al cielo, ad un passo dal mare.

LE TERRAZZE DELLA RINASCENTE

La presenza di un negozio come la Rinascente potrebbe sembrare fuori luogo in una lista di monumenti ed opere d’arte.
Ma non da meno è la vista che la terrazza offre sulla Chiesa di San Domenico e sull’omonima piazza, su via Roma e sull’ingresso del celebre mercato della Vuccirìa, anzi!
E poi, diciamolo: è gratis!

CAMPANILE DI SAN GIUSEPPE CAFASSO

Una delle immagini più iconiche di Palermo è quella delle cupole rosse di origine araba. Il Campanile di San Giuseppe Cafasso si trova esattamente di fronte alle più celebri della città.
Consiglio: non fatevi prendere alla sprovvista, state attenti al suono delle campane!

Questi sono i luoghi che conosco o che comunque porto nel cuore.
Voi ne conoscete altri?

Comments:

  • 23 Marzo 2017

    Io sono palermitana, di Palermo ne ho parlato anbondantemente sul blog.
    C’ è anche la terrazza dell’ex Ricordi se ti piace il genere 😉

    reply...

post a comment