Vivere in Sicilia significa non conoscere le mezze stagioni.
Significa passare improvvisamente dal caldo al freddo, dal sole alla pioggia, dall’estate all’inverno (che poi vero inverno non è).
A Dinan quest’anno abbiamo scoperto l’autunno, quello vero, fatto di distese dalle sfumature dell’arancio e dall’aria frizzantina.

Dinan è una piccola cittadina della Bretagna, nel nord della Francia.
Conta (circa) soli 11.000 abitanti, ma offre tantissime occasioni di divertimento e paesaggi bellissimi.

Passeggiare nel centro storico mi ha dato la sensazione di essere la protagonista di una storia per bambini ambientata in un castello abitato da draghi, combattenti dalle lucenti armature e dame risolute.

Ad ovest la cittadina è delimitata dal fiume “La Rance” sul quale sorge un piccolo porto zeppo di barche e circondato da numerosi B&B e ritorantini.
A pochi metri dal porto si trova uno dei luoghi simbolo di Dinan: la famosa e pittoresca Rue du Jerzual, colma di negozietti, atelier e casine tipiche della Bretagna.

DA NON PERDERE:

Basilica di San Salvatore (Basilique Saint-Sauveur)

Torre dell’orologio

ATTIVITÀ:
Kayak: Per rendere davvero speciale il vostro soggiorno a Dinan, non potete che percorrere il fiume a bordo di uno dei Kayak noleggiati presso il Club de Canoë.

COSA MANGIARE:

La galette bretonne è una specialità bretone ripiena di prosciutto, formaggio e uova.
Per uno spuntino dolce invece, potete concedervi una crêpe presso una delle tante crêperie sparse per il paese. Noi abbiamo provato la “Créperie Le Connétable” (in Rue de l’Apport) e ve la consigliamo assolutamente.

post a comment