Lago d'Orta e isola di San Giulio

Orta San Giulio e Lago d’Orta

Orta San Giulio è un paese della provincia di Novara, situato nella zona nord del territorio piemontese. Il paesino si trova nella sponda est del Lago d’Orta, a una ventina di km dal Lago Maggiore.
Orta è raggiungibile con una gita in giornata da Torino, dista infatti circa un’ora e trenta dal capoluogo piemontese.

Il paesino lacustre è caratterizzato da strette viuzze su cui fanno capolino numerosi alberghi e ristoranti.
I maggiori centri di interesse sono la piazza con il palazzotto di Orta San Giulio, la chiesa di Santa Maria Assunta e il giardino del palazzo comunale.

Isola di San Giulio

“In mezzo alle montagne c’è il lago d’Orta. In mezzo al Lago d’Orta, ma non proprio a metà, c’è l’isola di San Giulio. Sull’isola di San Giulio c’è la villa del barone Lamberto.” (C’era due volte il barone Lamberto – Gianni Rodari)

L’isola di San Giulio non è solo una delle maggiori mete turistiche delle estati piemontesi, ma anche il luogo che fa da sfondo ad uno dei più celebri racconti di Gianni Rodari, cioè “C’era due volte il barone Lamberto”. Il libro racconta le vicende di un barone novantaquattrenne che, dopo un viaggio in Egitto, scopre il modo per guarire dai propri malanni e ringiovanire: assumere delle persone che, a turno, ripetano il suo nome giorno e notte.

L’isola di San Giulio è piccolissima e visitabile con una tranquilla passeggiata lungo la via del silenzio e della meditazione. Sull’isolotto si trovano abitazioni adornate da fiori colorati, una piccola chiesa di origine romanica (non accessibile ai turisti dalle 12:00 alle 14:00) e piccoli negozi di souvenir. Di particolare interesse è l’Abbazia Benedettina Mater Ecclesiae, un convento di clausura femminile che ogni 31 gennaio, giornata dedicata al patrono dell’isola, apre le porte al pubblico per distribuire il “pane di San Giulio” realizzato dalle monache.

Come arrivare sull’isola di San Giulio

L’isola di San Giulio è facilmente raggiungibile in barca partendo da uno dei paesini che si affacciano sul Lago d’Orta.
Noi siamo partiti da Orta San Giulio recandoci in uno dei pontili della piazza principale. Una volta giunti sul pontile è possibile scegliere di salire a bordo di una delle imbarcazioni che conduce direttamente sulla piccola isola o di fare un breve giro del lago. Nel primo caso il biglietto ha un costo di 4,50 euro, nel secondo caso di 9 euro. In entrambi i casi il biglietto può essere acquistato direttamente a bordo ed è valido per il viaggio di andata e di ritorno.

Come arrivare sull'isola di san giulio

Omegna: il paesino sul Lago d’Orta

Omegna si trova sulla costa nord del Lago d’Orta ed è il paese che ha dato i natali a Gianni Rodari.

Cosa vedere a Omegna

  • CASA DI GIANNI RODARI
    Il 23 ottobre del 1920 ad Omegna nacque Gianni Rodari. La sua casa natale, sulla cui facciata è apposta una targa, è una tappa obbligatoria per tutti coloro che si trovano nei pressi di Omegna.
    Di fronte all’abitazione si trova anche una buonissima gelateria.
    Dove: Via Giuseppe Mazzini, 56
  • PARCO DELLA FANTASIA
    Il Parco della fantasia è un parco letterario e didattico dedicato ai bambini. Comprende una ludoteca, un forum e il giardino della torta in cielo.
    Dove: Via XI Settembre, 9
  • GIARDINI DELLA TORTA IN CIELO
    Sul Monte Zuoli, a 3 km da Omegna, sorgono i giardini della torta in cielo che prendono il nome dal libro “La torta in cielo” di Gianni Rodari. I giardini offrono un’area pic nic con area giochi per bambini.
    Dove: 28887 Omegna VB

post a comment