Polignano a Mare

Polignano a Mare è il borgo marinaro più famoso della Puglia, rinomato in Italia e nel mondo come una delle mete più gettonate dell’estate italiana.

A Polignano a Mare casette rigorosamente bianche si susseguono lungo un promontorio a picco sul mare, tra l’azzurro del cielo e quello delle acque limpide. La sua costa frastagliata pullula di calette, visitabili via mare con una gita in barca.

Cosa vedere a Polignano a Mare

Lama Monachile o Cala Porto

Anche chi non ha mai messo piede a Polignano a Mare saprebbe riconoscere in fotografia la sua spiaggia più famosa: Lama Monachile. Il più celebre tra i posti instagrammabili di Polignano a Mare
Questa piccola spiaggia, a pochissimi metri dal centro storico, durante i mesi estivi pullula di bagnanti. Sono soprattutto turisti coloro che affollano Cala Porto, in un succedersi continuo di ombrelloni e teli da mare.

Belvedere Terrazza Santo Stefano

Il belvedere Terrazza Santo Stefano è il punto perfetto da cui scattare una foto di Lama Monachile dall’alto. Il Belvedere è facilmente raggiungibile addentrandosi per qualche centinaio di metri nel centro storico.

Lama monachile o Cala Porto, la spiaggia di Polignano a Mare

Centro storico

Polignano non è famosa solo per le sue spiagge, ma anche per le viuzze del centro storico su cui si affacciano porticine e fiori di ogni forma e colore.
Ad accrescere la fama di queste viuzze hanno contribuito senza dubbio le poesie di Guido il Flaneur, un poeta barese trapiantato a Polignano che ha deciso di rendere pubblici i propri aforismi dipingendoli sui muri del centro storico.

Centro storico di Polignano a Mare con le frasi di Guido il Flaneur

Monumento a Domenico Modugno

Domenico Modugno è stato il più illustre tra coloro i quali Polignano a Mare ha dato i natali e a lui sono dedicati il lungo mare e una statua che lo ritrae. Dal 2009 la statua del cantautore pugliese accoglie i visitatori a braccia aperte, come a voler “volare” in quel “blu dipinto di blu”.

Statua di Domenico Modugno sul lungo mare di Polignano a Mare

Pietra Piatta

Scendendo le scale che si trovano alle spalle della statua di Domenico Modugno si giunge a Pietra Piatta, punto panoramico da cui osservare e fotografare il paese e il mare all’orizzonte.

San Vito: la frazione di Polignano a Mare

Poco lontano dal centro storico, a circa 3 km in direzione Bari, si trova la frazione di San Vito. Nonstante le sue dimensioni ridotte, vale la pena di fare un salto in questa zona per amminare l’abbazia benedettina che si riflette sull’acqua del mare e le barchette di legno dei pescatori.

Scorcio di San Vito, frazione di Polignano a Mare

Dove mangiare a Polignano a Mare

Pescaria

Nel giro di pochi anni Pescaria è diventato una vera e propria istituzione a Polignano a Mare, tanto da decidere di espandersi anche in altre città italiane.
La lunga fila perenne fuori dal locale non lascia spazio ad interpretazioni: Pescaria merita tutta il suo successo. Il menù prevede diverse tipologie di pesce, dal crudo al fritto ai primi, ma sono i panini ad essere il vero must.
Noi abbiamo provato un panino con bistecca di pesce spada, melanzana grigliata e marinata, cipolla brasata, pomodoro secco, rucola fresca, primo sale e salsa chimichurri ed uno con polpo fritto, rape, aglio e olio, mosto cotto di fichi, ricotta, pepe e olio alle alici.

Dove: Piazza Aldo Moro 6/8
Quanto: I panini di pesce hanno un costo tra i 9 e i 10 euro.

Panino con pesce spada di Pescaria a Polignano a Mare
Panino con polpo fritto di Pescaria a Polignano a Mare

Super mago del gelo

A Polignano a Mare, come in ogni località estiva, non mancano bar e gelaterie. Noi, attratti un po’ dal nome, un po’ dalla fila al suo esterno e un po’ dall’arredamento kitsch abbiamo deciso di entrare all’interno di “Super mago del gelo”, scoprendo la sua specialità: il caffè speciale, con zucchero, scorza di limone, panna e amaretto.

Dove: Piazza Giuseppe Garibaldi, 22

Caffè speciale di Super mago del gelo a Polignano a Mare

Quando andare a Polignano a Mare

Chi raggiunge Polignano a mare per rilassarsi in spiaggia e godere delle sue alte temperature, non può che scegliere i mesi estivi, tenendo conto del fatto che, ovviamente, si tratta dei mesi più affollati.
Noi abbiamo visitato la Puglia ad ottobre, il mese in cui le temperature si abbassano, le vie si svuotano dai turisti stranieri e passeggiare è senza dubbio più godibile.

post a comment